Maserati 1962 5000GT

Colloquialmente nota come "l'auto di Kings", la 5000 GT di Maserati è stata per un certo periodo l'auto di produzione più esclusiva, più potente, più costosa e più veloce del mondo.

€1.000.000,00

Uno dei soli 34 esempi in totale e la quinta delle 22 auto con carrozzeria Allemano, questa 5000 GT fu prodotta nel 1962. Maserati Classiche afferma di essere stata rifinita in Rosso Arcoveggio con interni in pelle nera. Trattandosi di un’auto della seconda serie, presentava il motore V8 rivisto che, soggetto a un continuo sviluppo, sarebbe stato presente in molte vetture stradali Maserati per i prossimi due decenni. Questo V8 quad-cam, in questa forma con doppi tappi per cilindro e iniezione meccanica di carburante Lucas, ha prodotto 325 CV.

Fu venduto nuovo a Brescia ad Alfredo Belponer, proprietario della Scuderia Brescia Corse, che guidò l’auto a Monza nel 1964 per il Gran Premio. Più tardi lo stesso anno, l’auto fu venduta ad Antonio Ciacci da San Marino, che era meglio conosciuto come pop star “Little Tony”. Il piccolo Tony all’epoca era una grande star e sosteneva Brillantina Lunetti, un olio per acconciature. Il 5000GT appare in un annuncio con Little Tony per il prodotto. Un acquirente seriale di supercar, non passò molto tempo prima che l’auto cambiò di nuovo le mani e ad un certo punto alla fine degli anni ’60 fu esportata negli Stati Uniti.

Si ritiene che l’auto sia stata successivamente di proprietà di Joe Walsh degli Eagles, che anche come artista solista ha scritto la canzone La vita è stata buona, che presenta la linea immortale per gli appassionati di Maserati: ‘My Maserati compie ottantacinque anni, ho perso la mia patente, ora non guido “. Vi sono anche prove aneddotiche che la macchina fu successivamente di proprietà di Henry Vestine del gruppo Canned Heat, ma fu solo quando fu acquistato da Ken McBride di Seattle che la vera documentazione ricominciò.

La McBride era proprietaria dell’auto fino al 2002, dedicando del tempo a rinfrescarla ma usandola poco. Ha partecipato alla 5000 GT a Pebble Beach nel 1999 ed è stato descritto nel libro di Maurice Khawam sul modello durante questa proprietà. Nel 2002, l’auto fu venduta al collezionista di Hong Kong Ian Wade, che la fece spedire nel Regno Unito e in deposito, da dove fu acquistata nel 2007 dall’attuale proprietario.

Ha incaricato la McGrath Maserati di ripristinare completamente la macchina meccanicamente ed elettricamente, che includeva una ricostruzione completa del motore originale e dell’iniezione di carburante, del cambio, dell’assale e di tutti gli ingranaggi. Inoltre, sono stati commissionati nuovi vetri sia per gli schermi anteriori che per quelli posteriori, è stato realizzato un nuovo telaio di cablaggio e sono stati aggiunti l’aggiunta di freni a doppio circuito e cinture di sicurezza come precauzioni di sicurezza.

L’auto ha debuttato al Maserati International Rally 2009 a Goodwood e da allora ha preso parte a numerosi eventi Maserati tra cui eventi itineranti in Svezia, Svizzera, Spagna, Irlanda e, naturalmente, in Italia. Nel 2014 ha partecipato al Maserati Centennial Event di Modena e Torino e ha vinto la sua classe nel Concorso. Più tardi nello stesso anno, presso lo stand del Maserati Club al NEC Classic Car Show, è stato premiato come Car of the Show.

Inoltre è stato presentato nella famosa rotonda del RAC Club nel Pall Mall ed è stato presentato in numerose riviste dal Classic e Sportscar a Viale Ciro Menotti.
Durante tutto questo periodo, è stato meticolosamente gestito da McGrath ed è sempre pronto e “sul pulsante”. È insolito nel mondo esclusivo della 5000GT vedere un’auto effettivamente utilizzata tanto quanto questa è stata. L’attuale filosofia del proprietario è che le auto sono fatte per essere guidate e che chiunque non guida una 5000 GT si sta perdendo.

Perché non solo quest’auto è mostruosamente veloce come suggerirebbe la sua reputazione (una vera 170 mph era realizzabile quando nuova), ma è anche un gran tourer civile in grado di attraversare i continenti in un comfort maestoso.

Con i numeri corrispondenti, la documentazione completa di Maserati Classiche, un documento di ricerca realizzato da “International Maserati Research” e un fascicolo storico completo, l’auto è ora in vendita e pronta per il prossimo proprietario, che speriamo sia altrettanto entusiasta non solo della sua capacità qualificarsi per qualsiasi evento Concours importante sul pianeta, ma anche per la sua capacità di guidare verso quell’evento.

Year 1962

63 000 km / 39 147 mi
Chassis No. AM103 026
LHD Manual

One of only 34 examples

Contact our service team

Private climate controlled and dehumidified automobile storage.

Book a consultation